,
 
HOME
 

Gerusalemme, 2 gennaio 2013

GIACOMO GARZYA'S BIOGRAPHY

NOTA BIO-BIBLIOGRAFICA DI GIACOMO GARZYA

Giacomo Garzya (Napoli, 22 novembre 1952), laureato in Lettere moderne con 110 e lode (1976), borsista dell'Istituto Italiano per gli Studi storici (1976-1977), ha pubblicato, tra il 1976 e il 1983, lavori relativi al riordino dell'Archivio storico diocesano di Napoli, curato dalla Cattedra di Storia medioevale e moderna della Federico II, e saggi storici su fonti esistenti nello stesso Archivio ("Formazione pastorale e istruzione. Note sul clero napoletano fra il 1650 e il 1975", in "Archivio storico per le province napoletane" XV, 1976; "Reclutamento e mobilità sociale del clero secolare napoletano fra il 1650 e il 1675" e "Reclutamento e sacerdotalizzazione del clero secolare della diocesi di Napoli. Dinamica di una nuova politica pastorale nella seconda metà del Seicento", in "Per la storia sociale e religiosa del Mezzogiorno d'Italia", a cura di Giuseppe Galasso e Carla Russo, volumi I e II, Napoli 1980 e 1982); l'edizione critica del lavoro di P. Sosio Del Prete, "Diario-Cronaca dell'Istituto delle Piccole Ancelle di Cristo Re (1932-1952), in tre volumi, Napoli 1983, pp.I-XVI, 1-884; recensioni, nonché autografi inediti di Giambattista Vico, nel "Bollettino del Centro di Studi vichiani", IX 1979. Dal 1980 al 1983 è stato Segretario di redazione della rivista trimestrale diretta da Giuseppe Galasso, "Prospettive Settanta". Dal 1984 è insegnante di ruolo di Materie letterarie nelle Scuole Statali.
Tra il 1998 e il 2015, ha pubblicato dodici libri di poesie (Solaria, Napoli 1998, pp.1-37, M.D'Auria Editore; Maree, con prefazione di Giuseppe Galasso, Napoli 2001, pp.1-63, M.D'Auria Editore; Passato e presente, Napoli 2002, pp.1-73, Arte tipografica editrice; Il mare di dentro, con prefazione di Patricia Bianchi, Napoli 2005, pp.1-126, M.D'Auria Editore; Pensare è non pensare, con prefazione di Eugenio Mazzarella, Napoli 2009, pp.1-71, Bibliopolis, presentato all'Istituto italiano per gli Studi filosofici (Napoli, Palazzo Serra di Cassano) come già Passato e presente e Il mare di dentro; Il viaggio della vita, con prefazione di Riccardo Maisano, Napoli 2010, pp.1-119, M.D'Auria Editore, presentato alla "Feltrinelli" di Napoli (Piazza dei Martiri) da Giovanni Starace; Poesie, con prefazione di Luigi Mascilli Migliorini, Napoli 2011, pp.1-456, M.D'Auria Editore, presentato di nuovo all'Istituto italiano per gli studi filosofici il 12 maggio 2011; L'Amour et le violon, poesie in francese con traduzione in italiano, con prefazione di Emanuela D'Amelio, Napoli 2012, pp.1-65, M.D'Auria Editore; Un anno, con prefazione di Silvana Lucariello, Napoli 2013, pp.1-74, M.D'Auria Editore, presentato da Silvana Lucariello ed Eugenio Mazzarella all'Istituto italiano per gli Studi filosofici il 7 febbraio 2014; Campania felix, traduzione in inglese di Jeff Matthews, con testo a fronte, Napoli 2014, pp. 1-126, M.D'Auria Editore); Una specchiera, con prefazione di Aurora Cacopardo, Napoli 2015, M. D'Auria Editore, presentato da Aurora Cacopardo e Felice Zoena all'Istituto italiano per gli Studi filosofici il 29 aprile 2015 e da Ugo Criscuolo all'Accademia di archeologia, lettere e belle arti di Napoli (Società nazionale) il 4 novembre 2015; Pettirosso, con prefazione di Maria Rosaria Compagnone, Napoli 2015, M.D'Auria Editore; I sassi parlano, con prefazione di Anna Esposito, Napoli 2016, Iuppiter Edizioni. Diverse sue poesie sono comparse in varie antologie e riviste specializzate. Ha, infine, curato il libro della figlia Fanny, tragicamente scomparsa il 6 febbraio 2008, Fanny Garzya, Scritti e racconti brevi in appendice ricordi di lei, a cura del suo papà, Arte Tipografica Editrice, Napoli 2009".
Dal 1981 al 2009 ha fotografato diapositive (oltre 15000); poi è passato al digitale. A partire dal 1994, ha esposto a Napoli a Palazzo Pignatelli ("Forti affetti", 4-13 maggio 1994), alla Casina Pompeiana nella Villa comunale ("Napoli Arte. Cento artisti a confronto", 17-23 dicembre 1994, vincendo, in tale mostra collettiva, il primo premio per la fotografia a colori), all'Oratorio dei nobili a Piazza del Gesù, con Pepi Merisio ("Tesori di Piazza del Gesù ", 29 aprile-31 maggio 1995), a Palazzo Serra di Cassano, sede dell'Istituto Italiano per gli Studi filosofici ("Napoli 1999", 16-22 gennaio 1999 , con presentazione di Renata De Lorenzo; "Colori del tempo", 14-31 ottobre 2000 con presentazione di Renata De Lorenzo; "Il mare che non si vede", 24 febbraio-15 marzo 2006, prorogata fino al 18 aprile 2006, con presentazione di Eugenio Mazzarella), presso COPYRIGHT ("Santa Lucia", 29 dicembre 1997-30 marzo 1998), al Palazzo delle Arti di Napoli (PAN) ("Vesuvio oggi" e "Vesuvio all'alba", nell'ambito della mostra "Napoli e il suo vulcano", 21 ottobre-19 novembre 2006). Le foto esposte al PAN, sono poi state riesposte a Roma, nel Complesso del Vittoriano, nell'ambito della mostra "Alla scoperta del Vesuvio" (12 gennaio-11 febbraio 2007). Ha pubblicato, inoltre, album e libri fotografici (Forti affetti, Napoli 1994; Napoli 1999, con prefazione di Renata De Lorenzo, Napoli 1999, Arte tipografica editrice; Le stagioni, con prefazione di Renata De Lorenzo (12 stampe di cui 2 di Riccardo Rossi), Napoli 2000, Arte tipografica editrice; Colori di Procida, con testi di Valeria del Vasto, Napoli 2002, Arte tipografica editrice; La mia Napoli, con prefazione di Renata De Lorenzo, Napoli 2014, Arte tipografica editrice). Nel 1995 ha scritto una recensione sui murales di Antonio Oliveri del Castillo, nel 2003 la presentazione della mostra fotografica di Antonio Caniparoli, Poussières du Nepal (Rouen e Parigi, Ambasciata del Nepal, maggio-giugno 2003), nel 2004 sulla mostra "Catabasi"di Francesco Alessio, Enzo e Nicola Pagano (cfr. "Il Mattino" del 10 gennaio 2004), nel 2014 su "Napoli: luoghi letterari" (cfr. "Chiaia magazine", IX, n.1-2, febbraio/marzo 2014).

Su Giacomo Garzya hanno scritto Giuseppe Galasso, Giuseppe Pontiggia, Renata De Lorenzo, Eugenio Mazzarella, Luigi Mascilli Migliorini, Luigi Costanzo, Adriana Pignani, Patricia Bianchi, Francesco del Franco, Valeria del Vasto, Chiara Pradelli, Fabrizio Coscia, Rosanna Precchia, Antonella Ciancio, Carlo Franco, Angela Matassa, Costanza Falanga, Tiziana Tricarico, Alessandra Troncone, Maurizio Vitiello, Giovanni Chianelli, Massimiliano de Francesco, Rossella Galletti, Antonella Carlo, Lucilla Fuiano, Riccardo Maisano, Aurora Cacopardo, Emanuela D'Amelio, Enzo Pagliaro, Silvana Lucariello, Maria Rosaria Compagnone, Anna Esposito.

 

Giacomo Garzya (Naples 1952), teacher of literary matters, former scholarship holder at Italian Institute for Historical Studies (1976-1977), has published some essays on the history of Southern Italy in modern times, and 12 gatherings of poems (Solaria, Naples 1998, M.D'Auria Editore; Maree, with a foreword by Giuseppe Galasso, Naples 2001, M.D'Auria Editore; Passato e Presente, Naples 2002, Arte tipografica editrice; Il mare di dentro, with a foreword by Patricia Bianchi, Naples 2005, M.D'Auria Editore; Pensare è non pensare, with a foreword by Eugenio Mazzarella, Naples 2009, Bibliopolis; Il viaggio della vita, with a foreword by Riccardo Maisano, Naples 2010, M.D'Auria Editore; Poesie, with foreword by Luigi Mascilli Migliorini, Naples 2011, M.D'Auria Editore ; L'amour et le violon, with a foreword by Emanuela D'Amelio, Naples 2012, M.D'Auria Editore ; Un anno, with foreword by Silvana Lucariello, Naples 2013, M.D'Auria Editore; Campania Felix, English translation by Jeff Matthews, Naples 2014, M.D'Auria Editore; Una specchiera, with foreword by Aurora Cacopardo, Naples 2015, M.D'Auria Editore; Pettirosso, with foreword by Maria Rosaria Compagnone, Naples 2015, M.D'Auria Editore; I sassi parlano, whit foreword by Anna Esposito, Naples 2016, Iuppiter edizioni).

 

 

 

Since 1981 he is a photographer of slides (15000), but his photographs alwais remain analogical ones. From 1994 till now he had following exhibitions in Naples Palazzo Pignatelli ("Forti affetti", 4-13 May 1994), Casina Pompeiana ("Napoli Arte. Cento artisti a confronto", 17-23 December 1994, first prize for colour photo), Oratorio dei nobili, Piazza del Gesù, together with Pepi Merisio ("Tesori di Piazza del Gesù", 29 April-31 May 1995), Palazzo Serra di Cassano, seat of the Italian Institute for Philosophical Studies ("Napoli 1999", 16-22 January 1999; "Colori del tempo", 14-31 October 2000; "Il mare che non si vede", 24 February-15 March 2006, put off till April 18th 2006), Copyright ("Santa Lucia", 29 December 1997-30 March 1998),Palazzo delle Arti di Napoli (PAN) ("Vesuvio oggi" and "Vesuvio all'alba", in the ensemble of PAN exhibition "Napoli e il suo vulcano", 21 October-19 November 2006). The photos after the Vittoriano (Rome) exhibition were presented again in the exhibition "Alla scoperta del Vesuvio" (12 January-11 February 2007). Giacomo Garzya has published, moreover, photographic books (Forti affetti, Naples 1994; Napoli 1999, with a foreword by Renata De Lorenzo, Naples 1999, Arte tipografica editrice; Le stagioni, with a foreword by Renata De Lorenzo (12 printings, of which 2 by Riccardo Rossi), Naples 2000, Arte tipografica editrice; Colori di Procida,with text by Valeria del Vasto, Naples 2002, Arte tipografica editrice; La mia Napoli, with foreword Renata De Lorenzo, Naples 2014, Arte tipografica editrice).He reviewed the Oliveri del Castillo's murales (1995) and introduced the photos by Antonio Caniparoli (Poussières du Nepal (Rouen and Paris, Embassy of Nepal, May-June 2003), the exhibitions "Catabasi" by Francesco Alessio, Enzo and Nicola Pagano (cp. "Il Mattino" 10th January 2004). On Giacomo Garzya have written Giuseppe Galasso, Giuseppe Pontiggia, Renata De Lorenzo, Eugenio Mazzarella, Luigi Mascilli Migliorini, Luigi Costanzo, Adriana Pignani, Patricia Bianchi, Francesco Del Franco, Valeria del Vasto, Chiara Pradelli, Fabrizio Coscia,Rosanna Precchia, Antonella Ciancio, Carlo Franco, Angela Matassa, Costanza Falanga, Tiziana Tricarico, Alessandra Troncone, Maurizio Vitiello, Giovanni Chianelli, Massimiliano de Francesco, Rossella Galletti, Antonella Carlo, Lucilla Fuiano, Riccardo Maisano, Aurora Cacopardo, Enzo Pagliaro, Silvana Lucariello, Maria Rosaria Compagnone, Anna Esposito


ALCUNE INFORMAZIONI SUL WEB SITE "MAREE2001"

Tutte le mie foto analogiche, digitalizzate in questo sito web, sono state realizzate utilizzando pellicole per diapositive, nella quasi totalità dei casi Kodak 100 ISO, 24x36mm. Negli anni Ottanta ho fotografato utilizzando prima una PRAKTIKA MTL 3, poi una YASHICA FX-D QUARTZ, con ottica Zeiss (28mm f/ 2,8 Distagon T e 50mm f/1,7 Planar T) e Tamron (35-210mm). Dagli anni Novanta fino alla fine del 2009, ho fotografato con una CONTAX 167 MT con l'ottica Zeiss che già avevo, arricchita da un 85mm f/1,4 Planar T, da un 135mm f/2,8 Sonnar T, da un 35-70mm f/3,4 Vario-Sonnar, tutti sempre Zeiss. Negli ultimi quindici anni, molto prezioso per la mia fotografia, incentrata sul paesaggio marino, rurale e urbano, è stato il 135 mm, per i ritratti ho usato spesso l'85mm ; nella foto di reportage ho prediletto il 35-70mm; dalla metà degli anni Novanta, raramente ho utilizzato il 28 mm. Come seconda macchina, anche se di rado, ho utilizzato una YASHICA FX-3 super 2000. Dal 1981 a oggi ho scattato oltre 15000 diapositive, quelle esposte nel mio web site, su richiesta, si possono stampare. Dalla fine del luglio 2009, nei miei viaggi in Italia, Egitto, Giordania , Israele, Palestina, Inghilterra, Olanda, Grecia, Marocco, Irlanda, Romania, Svezia, Norvegia, Danimarca, Germania, Spagna, Portogallo, Perù, Cina, Stati Uniti, Canada, Polonia, Cuba, ho praticato la fotografia digitale utilizzando una Canon 450 D, con quattro obbiettivi : 18-55, 85, 24-105 e 70-300 mm.

Chi voglia contattarmi per commenti può farlo al seguente indirizzo di posta elettronica: giacomo.garzya@virgilio.it , chi voglia avere, sul mio lavoro, ulteriori notizie, al di là di ciò che ho scritto in questa pagina, può attingerle in Google e Google Books.


Perù, isole Ballestas, 19 luglio 2013

Cina, Guilin, fiume Li , 14 luglio 2014 (grappa di cobra)

Cina, Hong Kong, 20 luglio 2014

Trieste, 30 maggio 2015

Niagara on the Lake (Canada),12 luglio 2015

Niagara on the Lake (Canada), 12 luglio 2015